FASI DI REALIZZAZIONE DEL SAPONE DI ALEPPO - Isha Cosmetics
57235
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-57235,qode-core-1.2,ajax_fade,page_not_loaded,,pitch-ver-2.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,grid_1300,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

Il Sapone di Aleppo viene prodotto versando i preziosi oli di oliva e alloro in grandi calderoni in pietra anticamente alimentati a legna di olivo.

Dopo circa 24/48 ore si conclude il processo naturale di saponificazione e l’impasto perde buona parte della sua umidità rendendolo idoneo al taglio.

I maestri saponieri con apposite lame modellano il sapone nella loro classica forma a cubo impremendo il loro marchio di fabbrica tramandato di generazione in generazione.

È solito usare un timbro differente per ogni tipologia di sapone la cui percentuale di olio d’alloro varia.

FASI DI REALIZZAZIONE DEL SAPONE DI ALEPPO

Raggiunta la giusta consistenza ed alcalinità l’impasto ancora caldo viene versato su tavole in legno stese a pavimento.

La superficie viene livellata e resa omogenea con apposite spatole.

Il sapone di Aleppo originariamente verde viene lasciato stagionare naturalmente all’aria per un periodo di almeno 12 mesi.

In questo periodo di maturazione inizia a cambiare aspetto assumendo il suo tipico colore dorato.

Ciò avviene a causa della clorofilla dell’ olio di oliva che a causa della luce produce questo cambiamento cromatico.